Informazioni

Tutti i loghi

Logo di Firecraft, primo prototipo di Kay-Es
Logo di ToxaCraft
Primo logo di Kay-Es.
D’ora in poi tutti i loghi sono stati pensati e realizzati da Leo
Secondo logo di Kay-Es, sostituito il 2 febbraio 2019
Ultimo logo di Kay-Es, rimasto attivo fino alla chiusura
Logo attuale di Kay-Es
Andrea – AEndrix
Leo – xSil3nt

Storia

Il primo progetto di Kay-Es nacque a luglio del 2016.

Ai tempi il server si chiamava Firecraft e la media era di 0/1 players online al mese. Rimase aperto tre mesi, dopodiché sotto mia decisione, il server venne abbandonato completamente.

Ai tempi non sapevo ancora fare quasi nulla, ma fu proprio quello stupido progetto iniziato a luglio 2016 su a dare poi vita a Kay-Es.

Ai tempi i founder eravamo cinque ed era praticamente un server di amici.

Tutti noi abbandonammo il progetto FireCraft, ma durante l’anno 2016-2017 mi impegni a impare più cose possibili per creare un server più sofisticato.

Il 9 Agosto 2017 noi fonder ci riunimmo, avendo l’intenzione di ricreare quel server, ma uno si tirò in dietro. Eravamo quindi rimasti 4 founder.

Il server era cresciuto di serietà e professionalità, ma ancora era tutto molto imbarazzante se lo paragoniamo a Kay-Es.
Questo fu il secondo progetto, non è mai fallito.

Nacque con il Practice, Factions e Survival. Doveva aprire con addirittura 15 modalità, ma essendo stato l’unico pluginner ci fu impossibile.
3/5 furono i player mensili medi.

Kay-Es nacque proprio durante quel pomeriggio, ai tempi col nome di ToxaCraft.

A settembre 2017 il nome cambió in Kay-Es. Il nome lo decisi io, lo reputavo particolare e ci misi oltre due giorni a crearlo. Il nome deriva da Key – Ez, ovvero chiave dell’ez. Doveva esprimere: “se giochi qui non sarai scarso”.

Il server rinaque ancora quindi; le modalità erano Factions, Practice e altre modalità pvp.

Il 5 Aprile 2018 fu una delle date più brutte per tutti: se prima il server era come un gruppetto di amici, adesso sembrava invece un luogo di continua discussione fra founder.
Per ottenere dieci euro dagli altri founder si doveva litigare per cinque giorni se andava bene. Peró erano sempre miei amici, fra i più cari che conobbi online. Litigammo molto pesantemente la settimana seguente.

Due mesi prima, a febbraio circa inserii Leo come Builder, poi si propose di pagare il server, e quindi lo avevo promossi ad Owner.
Gli altri tre founder erano contro a questa mia decisione, ma con un po’ di litigi riuscii lo stesso a impormi.

Durante fine febbraio e fine marzo, ci furono litigi su ogni cosa. Il mio potere era sempre maggiore insieme a quello di Leo. Poi arrivò la settima prima del 5 aprile.
Per la prima volta diedi uno warn grave (per noi staffer era quasi come farsi depexare) a due owner. Il motivo era lo stesso, i pagamenti non erano rispettati.

Litigammo molto tutti noi owner, poi sotto sempre mia decisione, dissi “mettiamoci una pietra sopra”.

Il 5 aprile peró, depexai un altro owner (non entrava da cinque mesi). Quella fu la goccia che fece traboccare il vaso.Lo staff si spaccò: c’era chi era a favore mio e di Leo e chi a favore degli altri due. Ovviamente noi ricevemmo la maggior parte degli staffer. Ma sotto mia decisione sette staffer furono depexati. I motivi erano principalmente due: ribellione al nuovo staff, e “snitching” (ovvero fare l’infiltrato/spia).

Alla fine, con noi rimasero pochissimi staffer, ma il server degli altri due owner non vide mai la luce.

Quel giorno il potere era tutto mio e di Leo, e così rimase.

L’altro giorno per sbaglio mi era partita una chiamata a un vecchio owner, e abbiamo parlato per 5 minuti, dove non abbiamo mai nominato Kay-Es.
E spero che rinasca un amicizia come era quella di prima.

Ma procedendo con la nostra storia, possiamo dire che da gennaio ad aprile ci furono grandissimi miglioramenti con la rinascita di Practice, modalità di esordio di Kay-Es.

A marzo nacque il famoso MagicPrison, la modalità più rinomata insieme al futuro SkyBlock.

Poco prima di gennaio peró lo staff si rispaccó, irrigidii le regole per tutto lo staff e molti furono contrari, quindi vennero subito depexati.

Da Marzo a Giugno/Luglio 2019 ci fu il momento d’oro di Kay-Es, modalità ogni giorno, miglioramenti alla macchina e tantissime altre cose… A quel tempo avevamo una media di più di 50 player online il giorno.

Da settembre inizió il declino e a ottobre decidemmo di mettere in manutenzione il server.

Molti da allora avranno probabilmente pensato che Kay-Es fosse morto, fallito od altro.
Misi il server in manutenzione proprio perchè sapevo che qualcosa in futuro avrei fatto.

Infatti quel giorno è arrivato. E’ dall’inizio di Marzo che io e Leo lavoriamo al progetto. Alle sette di mattina, di tutte le mattine, accendo TS, entro in stanza con Leo e io programmando, lui bulinando, creando i siti e pensando alle strategie di marketing, andiamo avanti fino all’ora di pranzo. Poi ci diamo appuntamento alle tre, e da li avanti tutto il pomeriggio, fin ben oltre le otto. Stessa cosa dopo cena, e spesso, per non dire sempre, ci ritroviamo quasi senza accorgercene, a fermarci alle due o alle tre di notte. Ma questo a noi non ci pesa, perchè ci piace farlo, e abbiamo intenzione di rivoluzionare tutti i server Minecraft d’Italia.

E’ proprio questo che ci spinge e ci motiva: la Passione.

Per questo motivo adesso stiamo lavorando al nuovo Kay-es. Abbiamo deciso di concentrarci su un unica modalità, Clans. L’idea di questa modalità è venuta a Leo mentre stavamo giocando ad un Surviaval, e da quel fatidico tre Marzo, ci siamo messi subito al lavoro. I plugin li ho sviluppati tutti io, completamente da solo, grazie alle conoscenze acquisite in tutti questi anni, e le mappe, i siti web e tutto il resto sono gestite e create da Leo.

Abbiamo inoltre deciso di basare i nostri vip unicamente come abbonamento, anche se a noi non conviene, per dare maggiore libertà ai player e riuscire a farli accedere ad un costo minore ai nostri servizi Premium.

Dopo tutti questi anni però una cosa l’abbiamo imparata di sicuro:

Fare un server unicamente per fare soldi, è in pratica creare un progetto fallito dalla partenza.
E me ne sono accorto appena abbiamo fatto i primi soldi. Non si diventa ricchi.
Se create un server lo dovete fare solo perché volete divertirvi, e apprendere il più possibile da questo gioco. Io ho imparato a creare Siti, programmare in java e altri linguaggi, editare video, fare grafiche, a gestire un business, etc..

Vi deve affascinare l’idea di vedere dei player divertirsi su cose un cui te ci hai lavorato per mesi e sudato per notti intere.
Non deve affascinarvi l’idea della banconota da 50.

Per chi ancora non crede a quello che dico, tutti i soldi ricavati li abbiamo spesi per migliorare il server e i servizi ai nostri utenti.

Quindi ragazzi toglietevi dalla testa l’idea di fare montagne di soldi. O lo fate per passione o fallirete già in partenza. Sta a voi decidere quale strada prendere.

Spero che questo messaggio possa ispirare qualcuno di voi.

Andrea